Banner_NadiaPrato_1100x214

Questa sezione nasce per dar spazio e voce alle mie parole su carta. Cliccando sui vari “button” si avrà accesso ai miei articoli e/o altri materiali vari.

Perché ho intitolato questa pagina: “Juste Confiance”?

Per la mia passione per il Libro dei Mutamenti (v. nota 1.), come risposta secca.

Rispondendo in modo più articolato: da qualche tempo mi piace scrivere e mi auguro di avere il tempo per sistematizzare il materiale scritto in questi anni. In passato avevo vergogna a mettere nero su bianco i miei pensieri: da una parte pensavo che tutto fosse già stato scritto, dall’altra temevo di mettere a nudo la mia anima. Sublimavo così il mio desiderio di scrivere nella lettura, andando a cercare libri di anime affini che, sotto certi aspetti, erano come dei miei ghostwriters.

Oggi amo ancora moltissimo la lettura, ma è sbocciato dentro di me un nuovo sentire, una nuova centratura, una “Juste confiance”, che nel suo sfaccettato significato (sicurezza, certezza, arditezza, fiducia...giusta, appropriata) riporta all’assertività, allo stile comunicativo che, nel continuum dei due stili opposti (passivo e aggressivo), si pone nella posizione intermedia: l’incontro più genuino fra Noi Stessi e l’Altro avviene entrando in contatto con il vuoto presente dentro di noi. Nel vuoto e nel silenzio possiamo trovare l’accordo con la musica della nostra anima unica e irripetibile. E questa nostra musica ci permette di entrare in una relazione di scambio con l’Altro creando dei ponti che uniscono tempi e microcosmi diversi.

Un esempio di come possiamo arrivare alla nostra “Juste confiance” è data da questa poesia che mi fu donata, un Natale di tanti anni fa, dalla mia maestra di Yoga:

Segui il richiamo
la forza da dentro che ti spinge
ad ascoltare il tuo corpo
a sentire il mondo
per agire dal profondo
del tuo cuore.
Segui il richiamo
e apriti al mistero
degli opposti
senza fermarti
in un polo che è limite
lotta, dolore
e stai nel ritmo
della danza eterna
del vai e vieni
e respira
unione
pace
amore

Shendoa

 

Note:

1. Nell’edizione italiana dell’Adelphi - Wilhelm, R. (1995), I Ching. Il Libro dei Mutamenti, Gli Adelphi - l’ideogramma dell’Esagramma 61 viene tradotto La verità interiore”

Nell’edizione francese di Javary e Faure - Javary, C.J.D., Faure, P. (2002). Yi Jing. Le livre des changements. Albin Michel - l’ideogramma dell’Esagramma 61 viene tradotto “Juste confiance”

 

 

 

 

[DI COSA MI OCCUPO] [LA MIA STORIA] [ATTIVITA' PRINCIPALI] [FORMAZIONE AI PRIVATI] [INFO] [SITI AMICI] [JUSTE CONFIANCE] [Regolina] [Analisi attività] [Copiare gli altri] [Racconti di formazione] [Blog - Importanza Errore] [Blog-Bambino&MalattiaGenitore] [Associazione Punto D] [Pagina facebook]