Banner_NadiaPrato_1100x214

"Questo libro (...) Vuole risuscitare le inspiegabili giravolte che ha dovuto compiere la nostra barca presa nei gorghi e nelle secche della mancanza di senso, restituendoci la percezione del nostro destino. Perché è questo che in tante vite è andato smarrito e va recuperato: il senso della propria vocazione, ovvero che C'E' UNA RAGIONE PER CUI SI E' VIVI."
James Hillman, Il codice dell'anima, Adelphi, p. 18

Sono trascorsi 4 anni e mezzo da quando ho scritto la mia seconda tesi di laurea.

Lo ricordo come uno dei momenti più vibranti della mia vita scolasticaaccademicaumanaprofessionale perché grazie al mio Relatore Prof. Claudio Giovanni Cortese, che mi lasciò "carta bianca", dandomi come unico input le due parole "formazione e narrazione", sono riuscita a dare un senso sistemico alla mia vita fino ad allora. In particolare, la stesura dei Ringraziamenti, mi permise di toccare con mano il filo rosso che aveva, fino ad allora, unito i miei diversi ambiti di vita.

E oggi (13/09/14), grazie a un giovane consulente e psicologo che mi ha contattata privatamente incoraggiandomi a condividere miei scritti vecchi e nuovi (Grazie!!!), ho deciso di aggiungere sul mio sito la mia tesi di laurea dal titolo:

Racconti di formazione: quando dalla teoria si passa alla pratica (link)


Si tratta di 55 pagine (e nell'era del mordi e fuggi, meglio fuggire subito :o) ), ma, per chi avesse voglia di cimentarsi nel "clic", consiglio il paragrafo 6.2: "Può una 'brava donna' fare il 'capo'?", a pagina 31. E' una storia vera (come tutte le altre citate nella mia tesi), che può aiutare a riflettere su un tipo di cultura uomo-donna e/o donna-uomo appartenente al passato, forse non ancora del tutto.

Infine, in rilettura di quanto appena scritto, mi è venuta in mente la pergamena che mi donarono i miei Genitori, Luigina Ernesta e Franco, in occasione dei miei 18 anni. Ho deciso di pubblicare questa foto perché, al di là, del dolcissimo ricordo personale, questa magnifica idea è stata trasformata in opera d'arte da un ex Operaio Fiat, di cui purtroppo non conosco il nome, ex collega di mio papà, che aveva la Passione per le poesie e le pergamene e ho sempre considerato questo dono come mio Porta Fortuna.

NonCiConvinceràLoSpecchio

 

 

 

 

 

[DI COSA MI OCCUPO] [LA MIA STORIA] [ATTIVITA' PRINCIPALI] [FORMAZIONE AI PRIVATI] [INFO] [SITI AMICI] [JUSTE CONFIANCE] [Regolina] [Analisi attività] [Copiare gli altri] [Racconti di formazione] [Blog - Importanza Errore] [Blog-Bambino&MalattiaGenitore] [Associazione Punto D] [Pagina facebook]